Il Blog di Stuzzica

Fermiamoci un secondo dal lavoro quotidiano (che non succede nulla) ed immaginiamo insieme di essere delle aquile.

Sarebbe fantastico appollaiarsi sul picco di una montagna innevata, volare alto in cielo, sopra le foreste, sopra i fiumi dai quali procacciarsi il cibo, liberi di cacciare.

Aguzziamo la nostra super vista ed individuiamo la preda, ci precipitiamo in picchiata, apriamo gli artigli e…

Il pesce scappa.

Torniamo nella realtà.

I leader e gli imprenditori coraggiosi sanno che questo può succedere, anzi succede tutti i giorni.

L’obiettivo di marketing non è sempre facilmente raggiungibile.

Questo accade quando, in maniera frettolosa, si scelgono azioni di marketing Spot rispetto ad azioni di marketing continuative e posizionanti.

In parole povere: non siamo abituati a fare marketing continuamente.

Arriva l’estate? Faccio un video. Arriva l’inverno? Faccio della cartellonistica.

Nella fretta ci si dimentica sempre qualcosa: sappiamo che il marketing deve stimolare un emozione, ma ci fermiamo senza monetizzare questa emozione.

Facciamo l’esempio del video pubblicitario

Ad essere onesti, quando viene realizzato un video pubblicitario, si dovrebbe chiedere la strategia di marketing aziendale prima di imbarcarsi in giravolte creative prive di significato economico.

E non è importante che il video sia piacevole:

  • può piacere o emozionare il titolare
  • può piacere o emozionare chi lo ha realizzato
  • può piacere o emozionare persino il pubblico

Se non crea e consolida una posizione all’interno della mente del tuo target in modo che, quando il potenziale cliente ha bisogno del tuo prodotto/servizio, pensi a te, allora non serve.

La maggior parte delle aziende invece, fa marketing spot ed arriva nel momento sbagliato nella testa del potenziale cliente.

Non si fa marketing quando ne abbiamo bisogno per i nostri obiettivi, si fa marketing quando ne ha bisogno il nostro target di riferimento.

Allora come fare ad “afferrare la preda e mantenere la presa”?

In Stuzzica, grazie al metodo “Direct Branding”, creiamo contenuti che “inchiodano” il tuo marchio all’interno della testa del potenziale cliente.

Ne vuoi un esempio?

Leggi questo articolo che abbiamo scritto per uno dei nostri clienti: http://www.sceltaiblea.com/blog/2016/05/bistecche-siciliane-vs-carni-estere-pregiate-perche-e-meglio-scegliere-sempre-il-made-in-sicily/

L’articolo in questione ha come titolo: Bistecche siciliane VS carni estere pregiate? Perché é meglio scegliere sempre il “made in Sicily”

Il cliente, Spadola & Figli Srl è un’azienda attiva da oltre quarant’anni, nel settore della produzione di carni di qualità e nel commercio di animali, sia vivi sia macellati. Da poco più di due anni, la Spadola & Figlia lancia il brand Scelta Iblea con l’obiettivo di commercializzare una carne controllata e di qualità prodotta e lavorata localmente.

Da quando abbiamo aperto anche la pagina Facebook e pubblicato gli articoli blog, la community si è fatta sempre più sentire mettendo mi piace, lasciando commenti o facendo domande interessanti sul mondo della carne.

Questo è stato possibile grazie ad un team eterogeneo come il nostro in cui possiamo unire gli studi di marketing a quelli di comunicazione e psicologici.

Sarebbe impossibile applicare il sistema di web marketing operativo “Direct Branding” senza un team multidisciplinare.

Per maggiori info, clicca qui: https://stuzzica.me/chi-e-stuzzica/

Ti auguro buon volo

Angelo – CEO Stuzzica, agenzia specializzata in web marketing operativo, esclusivista del sistema “Direct Branding”, riservato ai leader ed agli imprenditori coraggiosi.